Home

La Cattedra UNESCO SSIIM sull’Inclusione Sociale e Spaziale dei Migranti Internazionali – politiche e pratiche urbane è un centro di ricerca istituito nel 2008 presso l’Università Iuav di Venezia con l’obiettivo di studiare le pratiche e le politiche locali che favoriscono o frenano l’inclusione dei residenti stranieri nelle città, tanto nel Nord quanto nel Sud del mondo.
Spazio e politiche urbane sono al centro del lavoro di ricerca della SSIIM. Da un lato si focalizza l’attenzione sulla dialettica tra società e spazio nella vita quotidiana delle città caratterizzate da crescenti differenze (etniche, religiose, culturali, linguistiche etc): pratiche d’uso e rappresentazioni spaziali; forme di appropriazione, ri-appropriazione e rivendicazione dello spazio; pluralità dei sensi del luogo. Dall’altro lo sguardo è rivolto a come le politiche e la politica possano avere effetti tangibili sul diritto alla città da parte di tutti coloro che vi abitano.

I principali temi sui quali la SSIIM svolge attività di ricerca, formazione, consulenza, e divulgazione scientifica sono:

  • CITTA’ DI PICCOLE E MEDIE DIMENSIONI: politiche urbane e governance della differenza nei comuni di piccola e media dimensione, in Italia e in Europa;
  • SPAZI URBANI: usi, appropriazioni e significati degli spazi pubblici, collettivi e comunitari in relazione alla presenza (o compresenza) di popolazioni autoctone e immigrate;
  • CONCENTRAZIONE ABITATIVA: pratiche, politiche e rappresentazioni legate alla concentrazione abitativa di immigrati in determinati quartieri (rioni, zone) delle città.
  • MIGRAZIONI SUD-SUD E MIGRAZIONI DI TRANSITO: impatto della presenza straniera in contesti urbani dove l’immigrazione internazionale è fenomeno recente e ancora poco problematizzato.
Tema trasversale è il posizionamento ed il ruolo della pianificazione urbana e territoriale nel governo delle città delle differenze.