Workshop Partecipativo “Immigrazione e discriminazioni nell’accesso alla Casa. Verso risposte integrate nei capoluoghi del Veneto”

Mercoledì 29 gennaio 2020, a Verona, h. 9.00-13.30 presso la Cooperativa Energie Sociali (Via Giovanni Ongaro 1)

wsCasa-icoOrganizzato dalla Cattedra Unesco SSIIM dell’Università Iuav di Venezia nell’ambito del progetto IMPACT-Veneto, il workshop ha l’obiettivo di ragionare sui principali ostacoli e barriere cui si trovano a far fronte i cittadini immigrati o con background migratorio nell’accesso alla casa, e avviare un dialogo tra gli attori locali sulle strategie e sinergie attuate/attivabili per superarli, in un’ottica di diritto alla città per tutti.

La prima parte prevede una TAVOLA ROTONDA tra rappresentanti dei comuni capoluogo del Veneto, del terzo settore, dei sindacati e del mondo della ricerca, finalizzata a dialogare sui principali problemi e sulle risposte locali rispetto all’emergenza abitativa, con particolare attenzione a quella che riguarda i cittadini stranieri.

La seconda parte, invece, è concepita come SPAZIO DI CONFRONTO PARTECIPATO sulle possibili strategie, sinergie e percorsi integrati attivabili a livello locale per promuovere un più equo accesso all’housing.

La questione in esame: che sia a causa di discriminazioni più o meno esplicite o di barriere socio-economiche o culturali, i cittadini stranieri sono notoriamente tra i gruppi più vulnerabili all’esclusione abitativa. L’edilizia residenziale pubblica è una delle risorse scarse per eccellenza su cui si accentrano tensioni e, sempre più spesso, strumentalizzazioni politiche. Ma anche nel mercato immobiliare privato, diversi studi  hanno rivelato maggiori difficoltà da parte delle persone straniere sia nell’accedere ad alloggi adeguati sia nella capacità di rimanervi. A fronte di una carenza strutturale in Italia di politiche efficaci che promuovano attivamente il diritto alla casa per tutti,  il workshop propone di avviare una riflessione sulle risposte concrete alla questione abitativa oggi in Veneto, dove i residenti stranieri rappresentano ormai il 9,9% della popolazione e il numero di richiedenti asilo in uscita dalle strutture di prima accoglienza presenti sul territorio sta crescendo. L’attenzione è posta sulle attuali politiche dei governi locali, le tante progettualità e sperimentazioni messe in atto dal terzo settore e le possibili interazioni tra il pubblico ed il privato sociale.

Faciliteranno il lavoro di scambio, dialogo e confrontoAdriano Cancellieri, Lorenzo Liguoro, Giovanna Marconi e Eriselda Skhopi, Cattedra Unesco SSIIM dell’Università Iuav di Venezia

Scarica qui >> la Locandina 

Scarica qui >> il programma dei lavori


La partecipazione è gratuita, previa iscrizione (obbligatoria) compilando il form qui sotto. I posti sono limitati, quindi si prega di iscriversi solo se davvero intenzionati  a partecipare. 

Ai partecipanti verrà rilasciato attestato di partecipazione. Sarà richiesto il riconoscimento dei crediti per la Formazione Continua degli Assistenti Sociali.

Nome e Cognome*

Codice Fiscale*

email*

Ente/associazione presso il quale opera*

Ruolo*

Comune nel quale opera*

Do il Consenso e accetto le condizioni sul trattamento dei dati personali secondo l'informativa di seguito riportata *

(* tutti i campi sono obbligatori)

Please leave this field empty.

INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI 

(function(i,s,o,g,r,a,m){i['GoogleAnalyticsObject']=r;i[r]=i[r]||function(){ (i[r].q=i[r].q||[]).push(arguments)},i[r].l=1*new Date();a=s.createElement(o), m=s.getElementsByTagName(o)[0];a.async=1;a.src=g;m.parentNode.insertBefore(a,m) })(window,document,'script','//www.google-analytics.com/analytics.js','ga'); ga('create', 'UA-56927033-1', 'auto'); ga('send', 'pageview');